La bottega di un frate pittore: Il Beato Angelico tra Fiesole, Firenze e Roma

Autores

  • Gerardo De Simone

DOI:

https://doi.org/10.24858/167

Resumo

Questo saggio prova a fornire alcune risposte alle seguenti domande. In che termini è possibile parlare di “bottega” nel caso del Beato Angelico? In che misura la sua condizione di frate improntò la consueta relazione tra maestro e allievi, sul piano sia contrattuale che organizzativo? È lecito asserire che le indubbie abilità "imprenditoriali" del Beato Angelico nell'operare per i maggiori committenti del suo tempo ebbero distintive connotazioni domenicane?

Downloads

Publicado

19/08/2015

Como Citar

De Simone, G. (2015). La bottega di un frate pittore: Il Beato Angelico tra Fiesole, Firenze e Roma. Revista Diálogos Mediterrânicos, (8), 48–85. https://doi.org/10.24858/167